Sägewerk Marth

azienda

la nostra storia

Nell’anno 1928 i coniugi Maria Zwischenbrugger e Georg Marth hanno acquistato la corte “Baumkirch”. La segheria è stata rinnovata completamente nell’anno 1937. Già in questi anni sono stati prodotti imballaggi di legno. La segheria esisteva già molti anni prima, ma nel 1918, durante la 1° guerra mondiale, è stata distrutta.
L’energia elettrica per la segheria era prodotta da un piccolo impianto idroelettrico, in quei tempi ancora con ruote idrauliche. La produzione degli imballaggi veniva fatta esclusivamente a mano. Negli anni 50 poi è stata comprata la prima macchina chiodatrice. I coniugi Maria e Georg hanno affidato la segheria dal 1952 al figlio Rudolf Marth.

Il 13 dicembre 1966 la segheria è stata distrutta completamente da un incendio. L’anno successivo è stata ricostruita. Dopo la ricostruzione sono stati installati una nuova piallatrice e un essiccatore per offrire ai falegnami un ulteriore servizio. Nel 1967 quest’attività è stata cessata ed è stata acquistata una grande troncatrice. In questo periodo sono stati prodotti molti tetti di legno. Uno dei primi clienti è stato il „Brauhotel Martinerhof“ a San Martino in Passiria.

Nell’anno 1979 il figlio di Anna e Rudolf Marth, Georg Marth, ha rilevato la segheria. Nei primi anni dell’80 sono stati prodotti i primi bancali di legno. La produzione è stata fatta completamente a mano, finché nel 1985 è stata acquistata la prima macchina automatica per la fabbricazione dei bancali.
Negli anni 90 la produzione degli imballaggi è stata completamente ristrutturata, poiché il mercato europeo richiedeva nuove misure per le casse di legno. In questi anni è stato anche acquistato un camion proprio per accondiscendere le esigenze dei clienti.

Nel 2003 abbiamo iniziato a progettare il risanamento e l’ampliamento del nostro impianto idroelettrico. Nel febbraio 2006 il nuovo impianto è stato messo in funzione e questo investimento ci ha permesso di risanare la segheria e di acquistare nuove macchine per la produzione degli imballaggi di legno. Anche l’autoparco è stato rinnovato parzialmente. Da questo momento i bancali e le casse di legno sono prodotti esclusivamente su linee automatiche.

L’acquisto di una piallatrice nell’anno 2014 ci ha permesso di offrire ai nostri clienti anche la piallatura. Per creare un servizio completo l’anno successivo abbiamo installato l’impianto per l’essiccazione. Contemporaneamente abbiamo ottenuto la certificazione ISPM-15 per utilizzare ed applicare il marchio fitosanitario volontario (FITOK).

Al momento sono tre membri di famiglia e sette collaboratori che lavorano nella nostra azienda.

(aggiornato marzo 2018)